Home Page



L’essenza, l’ecologia del movimento è legata al nostro essere primitivo e ci riporta ad una percezione sensibile del corpo e del linguaggio che amplifica i processi creativi e genera appartenenza e che attraversa la mistica, la scienza e la psicologia riconducendoci ad un senso della “comunione”, dell’insieme, come insito nell’essere vivente. Una matrice di appartenenza antica dove la differenziazione e l’individuazione hanno permesso l’evolversi delle specie viventi in modo distinto con specificità e peculiarità e dove l’essere umano può “riconoscersi “ nell’altro come in un io sono in quanto noi siamo.

Il corpo quindi diventa luogo culturale, memoria della storia dell’individuo conservando le sue origini e depositario allo stesso tempo delle rappresentazioni collettive dove la danza, presente in tutte le strutturazioni sociali, è stato mezzo di condivisione dei vissuti e modalità partecipata di riutilizzazione del fare collettivo, dell’evento significativo che attraversa la vita sociale.

 Fernando Battista

PROGETTO #  ECOLOGIA DEL MOVIMENTO

Il Progetto Ecologia del Movimento è un progetto che mira a ricontattare modalità di movimento che appartengono a schemi motori primari e che vengono utilizzati per portarli nello spazio della danza ampliando le nostre possibilità espressive e creative. Entrare in contatto con il nostro corpo, con la relazione con lo spazio, l’ambiente, il contesto sociale, creando uno scambio reciproco tra esterno-interno. Il progetto investe sia i laboratori le produzioni e la ricerca sia in DMT, che nella Danza/Teatro dove in quest’ultima i riferimenti sono quelli della danza Contact Improvvisation, del Teatro Danza, della Danza Sensibile.

Obiettivi:

la qualità dell’abbandono,
la nascita e lo sviluppo del movimento,
ascolto, respiro, radicamento, spinta e respinta
il contatto con l’altro,
salti, spirali, verticali attraverso l’ascolto del corpo e la fluidità del movimento
ascolto ed empatia nella relazione con l’altro
sviluppare la presenza nel corpo in relazione con l’ambiente interno-esterno
l’organicità e la direzione del movimento nello spazio, l’improvvisazione performativa.
Chiunque possa essere interessato a portare una esperienza di laboratorio nel proprio centro o nella propria città può scrivere a corpisensibili1@gmail.com

“ Nel nostro corpo, che noi apparteniamo, riusciamo a creare un corpo collettivo in cui l’energia vitale è condivisa…..esso è la connessione sentita a livello corporeo tra le persone, profondamente legata alla sorgente della nostra umanità” .      ( J. Adler )

 

LA DANZAMOVIMENTOTERAPIA A COSA SERVE?

Prendere contatto con il proprio corpo, significa portare attenzione a se stessi, dedicarsi tempo e prendersi cura di se. Percepire l’unità del corpo nella sua completezza produce un modo nuovo di percepire la vita. Nell’unità corpo mente, una nuova “educazione” al corpo, consente di accedere ad uno stato mentale altro, l’uso del simbolo permette di esprimere quanto a livello inconscio è depositato dentro di noi, l’uso del ritmo ci porta ad essere presenti nel nostro tempo del qui ed ora, l’azione creativa ci permette di aprire orizzonti nuovi e punti di vista diversi, l’azione del gruppo permette di confrontarsi ed entrare in una dimensione relazionale di appartenenza e di identità che ci consente di portare sicurezza ai nostri passi. (continua a leggere)

IL COUNSELING A CHI SI RIVOLGE? 

A chi desidera supporto e orientamento pratico per risolvere rapidamente problemi specifici e concretizzare i propri progetti personali e professionali.
Chi, a seguito di tensioni familiari, lavorative o scolastiche vuole SOSTEGNO per un periodo limitato al recupero del proprio equilibrio personale.
A chi vive situazioni di rabbia, dolore o tristezza e desidera ASCOLTO nell’elaborare emozioni e conflitti interiori.
A tutti coloro insomma che sperimentano problemi nei diversi contesti e fasi della vita e vogliono superarli agendo sul rafforzamento delle proprie risorse personali, per ritrovare rapidamente uno stato di benessere.Il counselling può essere particolarmente utile per le persone che vivono momenti di ansia, insoddisfazione, stress o conflitti che si ripercuotono nella vita di relazione, lavorativa. (continua a leggere)
 LA DANZAMOVIMENTO RELAZIONALE-CREATIVA© (METODO F. BATTISTA) COS’E’ ? 
La DMRel-Cre © è una disciplina che opera nell’ambito della salutogenesi, in ambito della crescita personale, per bambini, adulti, terza età, intercultura, ambiti non clinici quindi e può essere utilizzata da artisti, danzatori, attori, operatori del sociali o per accompagnare il lavoro del Counselor o di chi opera nella relazione d’aiuto . Si differenzia quindi per questo (e non solo) in modo netto da altre pratiche che utilizzano la dimensione corporea come strumento privilegiato come la DMT (cui fa riferimento per alcuni approcci metodologici e teorici), in quanto (e non solo) l’applicazione e la formazione non richiede un approccio clinico nello studio ( se non per conoscere e riconoscere i confini dell’intervento) e nella tipologia di utenza, ma fa riferimento al Counseling Umanistico Integrato, condividendone i principi di cui deve essere dotato il conduttore (colui che ha una formazione in DM-Rel-Cre©). (continua a leggere)
SUPERVISIONE PERCHE’?
Credo che  il confronto tra colleghi sia eticamente importante per la crescita e per la correttezza dello sviluppo del processo professionale. La supervisione è un momento in cui si riflette su cosa si sta facendo, promuovendo una metariflessione sulle emozioni ed i vissuti legati al lavoro. È un momento che permette di condividere, tra colleghi, il percorso di aiuto. (continua a leggere)

 _____________________________________________________________
img_0978
___________________________________________________________________________
LABORATORIO DI DMT
25 NOVEMBRE – MILANO
dmt-milano
________________________________________________________________________

________________________

ANIME MIGRANTI: GR1 RADIO RAI.

L’INTERVISTA AI PARTECIPANTI,

STUDENTI E RAGAZZI MIGRANTI

_________________________________________________________________
ANIME MIGRANTI #
PROGETTO PER L’EDUCAZIONE E L’INTERCULTURA
img_5668-e1495570563591
UN INTERESSANTE ARTICOLO PUBBLICATO SULLA RIVISTA ONLINE PIUCULTURE SU ANIME MIGRANTI 2017 
____________________________________________________________________________
__________________________________________________________________________

O L T R E M A R E

AZIONE COREOGRAFICA #

RIVOLUZIONE UMANA PER LA LIBERTA’

REGIA
 FERNANDO BATTISTA

mercoledì 28 giugno ore 18,20 MUSEO delle CVILTA’ LUIGI PIGORINI – ROMA
19388741_10209767100429661_1422456206141738003_o

___________________________________________________________________________

TRACKES DANCED
Un esempio di TRACKS DANCED, Tracce Danzate, una tecnica che ho messo in gioco per definire una relazione tra danzatore e testimone che permette di creare un segno di colore che nasce dalla danza di chi osserva il proprio partner. Lo scambio produce un livello intermedio di relazione che passa per il segno/disegno ed il colore in un ambito duale e gruppale.
Queste foto e sequenze sono state tratte dall’ultimo cerchio del ciclo Corpo Sensibile e Mindfulness.
 ___________________________________________________________________________

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.